PROGRAMMA IPA ADRIATICO

Ente erogatore
Per la parte Fondo Europeo di Sviluppo Regionale: Commissione Europea – Direzione Generale Politica Regionale
Per la parte IPA (Strumento di Pre-adesione): Commissione Europea – Direzione Generale Allargamento

 Area del Programma
In Italia, le province di: Pescara, Chieti, Teramo (Abruzzo), Ferrara, Forlì-Cesena, Rimini, Ravenna (Emilia - Romagna), Trieste, Gorizia, Udine, (Friuli Venezia Giulia), Pesaro-Urbino, Ancona, Macerata, Fermo, Ascoli Piceno (Marche), Campobasso (Molise), Foggia, Bari, Brindisi, Lecce (Puglia); per il Veneto le province di Venezia, Rovigo e Padova.
Gli altri paesi dell'area adriatica sono le aree costiere di Slovenia (provincia Obalno-Kraska), Croazia, Bosnia Erzegovina, Albania, Montenegro, Grecia (Corfù e Thesprotia) e Serbia entro ristretti limiti.

Obiettivo generale del programma
Nasce per promuovere iniziative di collaborazione tra le regioni di frontiera appartenenti al bacino del Mare Adriatico. L’obiettivo del Programma è quello di ridurre i principali squilibri socio economici esistenti nell’area ammissibile attraverso un processo di condivisione delle risorse e di sviluppo di azioni comuni su temi quali l’ambiente, l’innovazione, le reti tra istituzioni e i trasporti.

Beneficiari
Autorità pubbliche nazionali, regionali e locali, dipartimenti ed agenzie pubbliche che si occupano di sviluppo regionale, pianificazione territoriale, tecnologia ed innovazione, sviluppo urbano e rurale, trasporti, gestione dell’ambiente e dei rischi, enti pubblici equivalenti, istituzioni private.
 
Modalità di cooperazione
Progetti congiunti: caratterizzati dalla partecipazione di almeno due soggetti, uno avente sede in uno Stato Membro ed uno avente sede in un paese candidato/potenziale candidato all’ingresso nell’Unione Europea. La presentazione e la successiva approvazione di questi interventi avviene mediante la procedura del bando pubblico.
Tali progetti dovranno:
1) riferirsi esclusivamente ad una sola Misura in cui è suddivisa ciascuna Priorità;
2) avere una durata massima di 36 mesi;
3) prevedere un budget totale non inferiore a 500.000 Euro e non superiore a 5.000.000 Euro.
Ciascun partner progettuale dovrà partecipare al progetto con un budget minimo pari ad almeno 100.000 Euro.
Progetti strategici: nascono in risposta a particolari criticità del territorio, hanno un alto livello di cofinanziamento, un partenariato esteso e una maggior durata rispetto ai progetti tradizionali. Tali interventi vengono individuati, di norma, dal Comitato Congiunto di Sorveglianza, e si caratterizzano per il forte legame che hanno, in termini di obiettivi, con le strategie di Lisbona e Göteborg.
Per la particolare complessità degli interventi, tali progetti:
1) potranno riguardare più Misure e più Priorità riferite al Programma;
2) dovranno prevedere un budget non inferiore a 5.000.000 Euro e non superiore a 12.500.000 Euro.

Priorita’ di intervento
 PRIORITA'MISURA BENEFICIARI ATTESI 
1. Cooperazione economica, sociale e istituzionale 

1.1 Ricerca e Innovazione 
1.2 Supporto finanziario per le PMI innovative
1.3 Reti sociali, del lavoro e della Salute
1.4 Cooperazione istituzionale

1.1 Istituti di ricerca Università Imprese private
1.2 PMI e unione di PMI,
Organismi Pubblici, Agenzie di sviluppo
1.3 Organizzazioni di volontariato  nel sociale e settore della salute, Autorità Pubbliche Locali
1.4  Organismi pubblici, agenzie di sviluppo
2. Risorse naturali, culturali e
prevenzione dei rischi
2.1 Protezione e sviluppo dell’ambiente marino e costiero
2.2 Gestione delle risorse naturali, culturali e prevenzione dei rischi naturali e tecnologici
2.3 Risparmio energetico ed energie rinnovabili
2.4 Turismo sostenibile 

2.1 Organismi pubblici, centri di ricerca
2.2 Organismi pubblici, organizzazioni no profit, PMI
2.3 PMI, Organismi pubblici
2.4 Enti pubblici e privati di promoz. turistica, Operatori turistici e/o culturali

3. Accessibilità e reti3.1 Infrastrutture fisiche
3.2 Sistemi di mobilità sostenibile
3.3 Reti di comunicazione 
3.1 Soggetti pubblici e autorità pubbliche
3.2 Organismi pubblici, Società pubbliche e private
3.3 Organismi pubblici, Organizzazioni no profit
4. Assistenza Tecnica4.1 Amministrazione e gestione 
4.2 Informazione, pubblicizzazione e valutazione 
 


 

 

 

Cofinanziamento comunitario
85% (IPA e FESR) Per tutti

Budget comunitario
FESR IPA  €90.441.137
Cofinanziamento pubblico nazionale  €15.960.201
Totale   € 106.401.338

Strutture di gestione
Managing Authority

REGIONE ABRUZZO - DIREZIONE AFFARI INTERNAZIONALI
Address: Piazza Santa Giusta, Palazzo Centi –L’Aquila
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Joint Technical Secretariat
REGIONE ABRUZZO
Address: Piazza Santa Giusta, Palazzo Centi –L’Aquila
Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Certifying Authority
REGIONE ABRUZZO - SERVIZIO AUTORITÀ DI CERTIFICAZIONE
Address: via Leonardo da Vinci 6, Palazzo Silone – 67100 L’Aquila
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Audit Authority
REGIONE ABRUZZO - STRUTTURA SPECIALE DI SUPPORTO “CONTROLLO ISPETTIVO - CONTABILE”
Address: via Leonardo da Vinci 6 – 67100 L’Aquila
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sito ufficiale del Programma
http://www.adriaticipacbc.org/index.asp?page=home

 

News dall'Europa

Sei un aspirante contadino, ami viaggiare e hai buone capacità di adattamento? Puoi fare agricoltura all’estero (e anche in Italia) con il Wwoof : world wide opportunities on organic farm, un movimento nato nel Regno Unito al quale partecipano 40 Paesi.

Leggi tutto...
 

  2015 - ANNO EUROPEO PER LO SVILUPPO

Leggi tutto...
 

MACROREGIONE ADRIATICO IONICA

Leggi tutto...
 

Europa sostenibile sul web